Dichiarazione resa dall’assessore Carlo Daldoss con delega per la polizia locale

RingraziandoVi dello spazio concesso vorrei salutare i Vostri lettori, approfondendo con Voi alcune riflessioni su una materia che ritengo di primaria importanza. 
ll servizio di polizia locale grazie alla sua vicinanza ai cittadini e alle singole realtà trentine, rappresenta lo strumento essenziale per garantire un prezioso servizio in grado di contrastare le minacciose insidie al benessere e alla pacifica convivenza nelle nostre comunità. 

Ogni singolo agente del corpo di Polizia Locale svolge tutti i giorni il proprio servizio a contatto con i cittadini, contribuendo a migliorare la vivibilità dei nostri territori, a promuovere la sicurezza sociale e a favorire la regolarità della circolazione stradale. 
Proprio per questo attraverso l’attività del corpo viene garantito un intervento di importanza fondamentale nell’intenzione di assicurare un controllo del territorio più capillare a garanzia di una maggiore tutela dei cittadini, tanto in città quanto nelle valli.

Pur senza abbassare la guardia nei confronti dei fenomeni di devianza e criminalitche vediamo via via emergere, possiamo oggi affermare che, anche grazie al vostro operato, il territorio trentino risulta oggi una realtterritoriale con bassi livelli di criminalit con standard ambientali e abitativi di rilievo, dove vi una forte partecipazione della popolazione alla vita della comunit Di questo dobbiamo essere consapevoli, rendendo a voi un gran merito. 
Tutto ciò può essere reso possibile solo attraverso una forte collaborazione interistituzionale, per una più efficace e condivisa attuazione anche degli assetti derivanti dalle nuove disposizioni per la revisione della spesa pubblica e da quelle in materia di stabilizzazione finanziaria. 
In questa fase di profondi cambiamenti che segnano il nostro territorio va comunque posto in essere un ragionamento ampio, coinvolgendo di conseguenza anche tale servizio nell’ambito dei processi di riorganizzazione degli enti e delle strutture provinciali. Nel prossimo futuro, l’organizzazione in merito alla Polizia Locale dovrà essere sottoposta a ragionamenti collegiali all’interno della giunta e del consiglio delle autonomie locali. In queste sedi saranno concordate le modalità di riorganizzazione più conformi ad un mantenimento, e possibile aumento, del grado di efficienza del servizio stesso.