- 06 07

La Nuova Disciplina dell’OMICIDIO e delle LESIONI STRADALI

L’introduzione dei reati omicidio stradale e di lesioni personali stradali, avvenuta con la legge 23 marzo 2016 n.° 41, pubblicata sulla Gazzetta ufficiale n.° 70 del 24 marzo 2016 e in vigore dal 25 marzo 2016, si iscrive nell’ambito di un intervento normativo più complessivo, ispirato ad implementare, nell’ottica di un evidente, accentuato rigorismo, la normativa sanzionatoria prevista, nel codice penale, in tema di omicidio colposo e lesioni personali colpose commessi con violazione delle norme sulla disciplina della circolazione stradale.

Le modifiche suscitano problemi interpretativi e di coordinamento, ma soprattutto, pongono nuove e delicate problematiche in tema di libertà personale, in ragione del notevole innalzamento del livello delle sanzioni, con effetti soprattutto in tema di arresto in flagranza.”

Dal punto di vista sostanziale, per cogliere il portato della innovazione normativa, bisogna partire dal rilievo che il legislatore ha inteso operare attraverso lo “scorporo” dell’omicidio stradale e delle lesioni personali colpose stradali, rispettivamente ora disciplinati negli articoli 589 bis e 590 bis del Cp, dalla disciplina generale prevista per le altre ipotesi di colpa, che rimangono punite, rispettivamente, dagli articoli 589 e 590 del Cp.

Procura della Repubblica di Trento

Prot. 499/2016-1.4 circolare n.° 5/2016

Ufficio del Procuratore Capo – dott. Giuseppe AMATO

 

PROGRAMMA:

BOLZANO OMICIDIO STRADALE